Un altro passo al fianco dei giovani laureati toscani che hanno scelto di perfezionare il proprio percorso di studi con un Master. La Regione Toscana ha deciso di integrare con risorse del Fondo sociale europeo (Por Fse 2014/20), pari a 174.370,00, il bando dell’azienda regionale per il diritto allo studio universitario “Voucher per Master in Italia AA 2020/21”, destinato a laureate e laureati under 35.

L’integrazione consentirà lo scorrimento della graduatoria approvata ad aprile scorso e dunque riusciremo ad assicurare il contributo a tutte le domande che sono risultate finanziabili. È una scelta importante con cui vogliamo dare un ulteriore segnale del nostro impegno a favore dell’alta formazione delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi e del diritto allo studio.

I destinatari del bando, finanziato inizialmente con 450mila euro a valore sui fondi Fsc (Fondi sviluppo e coesione), sono giovani laureati under 35, residenti in Toscana, con ISEE non superiore a 36 mila euro, che non abbiano già fruito di un voucher alta formazione assegnato con il bando 2019 di ARDSU. La domanda del voucher era connessa alla frequenza di master di durata almeno annuale, o comunque con riconoscimento di almeno 60 Cfu, nonché avviati nell’anno accademico 2020/21 e conclusi con il rilascio del titolo finale.
Il voucher può coprire l’intero costo di iscrizione per un importo massimo pari a 4.000 euro.

Il bando Voucher per Master in Italia AA 2020/21 è promosso nell’ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.