Siamo nel vivo del Pride Month, il mese dell’orgoglio LGBTQIA+ e ieri a Montopoli in Val d’Arno abbiamo inaugurato due panchine arcobaleno, per ricordare a tutte e a tutti che un mondo davvero giusto è un mondo di uguaglianza e rispetto, senza discriminazioni. La panchine sono state inaugurate a Casteldelbosco e presso il circolo ARCI di Torre Giulia, insieme alle ragazze e ai ragazzi del corso di disegno e del corso di street art dell’Associazione La Ruzzola.

Dopo cena ho partecipato poi, nel salotto della nuova associazione Pomo di Venere, ad un momento di confronto e approfondimento. È davvero bellissimo sapere che ci sono giovani donne e giovani uomini che hanno deciso di costituire questa nuova realtà affinché si occupi di fare cultura e sensibilizzare le cittadine e i cittadini rispetto a questi temi.Voglio ringraziare di cuore l’Amministrazione Comunale di Montopoli Val d’Arno e in particolare la Vicesindaca Linda Vanni per il costante impegno nel segno dei diritti e per l’adesione alla rete Re.A.dy., l’ARCI Val d’Arno, le Associazioni La Ruzzola e Coming Out .

Ancora una volta dai nostri territori, dalla Toscana, arriva un messaggio forte di piena cittadinanza per ogni orientamento sessuale, identità di genere, amore e famiglia. La Toscana dice sì ai diritti e no alle discriminazioni e lo fa con chiarezza, per questo durante il mio intervento ho voluto sottolineare ancora una volta quanto sia importante arrivare finalmente ad una rapida approvazione del ddl Zan. Il momento è adesso, siamo già in ritardo.